Filippo Sorcinelli è il creatore di LAVS e UNUM: LAVS è un laboratorio atelier di vesti sacre, specializzato nella creazione di casule, stole, piviali e mitre; UNUM è un brand di profumeria artistica di alta gamma.

Un apparente dualismo si palesa istantaneamente appena avviciniamo i due marchi ma, a mano a mano che parlo con Sorcinelli, tutto diventa chiaro e ogni tassello si inserisce al suo posto. Oggi, infatti, mi trovo in una bella terrazza soleggiata di una delle nuove torri di Piazza Alvar Aalto a Milano. Davanti a me, Filippo Sorcinelli è pronto a rilasciarmi un’intervista.

Conosco lui e le sue creazioni da diversi anni, e li trovo sempre affascinanti. Finalmente posso rivolgergli domande che mi pongo da quando l’ho conosciuto e che, per mancanza di tempo e di un luogo adatto, non ero mai riuscita a fargli. Sono interessata innanzitutto alla persona, all’uomo, perché è dal suo intimo che scaturisce la sua storia. Non mi concentro sulle fragranze in se stesse, sugli ingredienti o sul mero packaging: voglio capire la sua storia, le sue radici, il lavoro interiore che Filippo ha fatto, le domande che si è posto e le risposte che si è dato, ciò che vuole comunicare e ciò che ritiene importante nella vita. Perché è da qui che nasce tutto.

Facciamo un passo indietro, alla sua infanzia, quando passava parecchio tempo nelle chiese insieme alla mamma, addetta alla pulizia. Incenso, legno antico, paramenti, dipinti, statue: ci sono tutti gli elementi che diverranno parte inscindibile del suo essere, del suo spirito. Uno spirito artistico, dedito al bello, perché la bellezza eleva lo spirito.

Comincio partendo dal profumo, dall’azione del profumarsi, e chiedo a Filippo cosa rappresenta per lui l’atto di indossare un profumo: “ Tu pensi che io mi profumi? ” mi risponde,” i profumi sono un pezzo di me, un atto di liberazione. Con le mie fragranze preferisco trasmettere e donare ad altri, anzichè usarle su di me ”. Capisco come la nascita di una fragranza sia per lui sempre un atto di catarsi, di espressione della sua umanità. Quando chiedo cosa vede nel futuro: “Il futuro è la tradizione, che non dobbiamo mai rinnegare o abbandonare”. Ecco che la struttura del pensiero e del lavoro di Sorcinelli si sta svelando: dall’infanzia ha assorbito le radici religiose, cattoliche, del nostro suolo, insieme a tutto ciò che ruota intorno. L’incenso è un profumo a lui famigliare e caro, ma quello dell’incenso di una volta, di ottima qualità, che già in epoca pre-cristiana veniva usato da diverse popolazioni per offerte votive e in momenti salienti della vita comunitaria e religiosa.

L’incenso è una profumazione che è sempre stata utilizzata in diverse culture ma oggi, purtroppo, da noi ha assunto una valenza negativa, perché la qualità utilizzata è scadente e ne risulta un odore sgradevole e associato a momenti tristi della vita, come i funerali. Per questo motivo, spesso le persone non gradiscono i miei profumi in cui faccio più uso di incenso, ed è un peccato!”. E pensare che a mio parere, le migliori creazioni di Filippo sono proprio quelle che odorano “di chiesa”, di mistico.

Leggendo la storia di LAVS e UNUM, apprendiamo come il secondo brand sia nato dall’idea di profumare le scatole contenenti i paramenti sacri. Chiedo a Filippo qual è il legame tra le due cose e come risolve il conflitto tra sacro e profano: “Semplice, io sono un essere umano imperfetto, come tutti, con le mie contraddizioni, i miei problemi. E voglio farlo sapere, voglio far capire che io sono LAVS e UNUM allo stesso tempo, sono io”.

Lo stesso dualismo è presente nelle fotografie, in cui Sorcinelli mostra la sua fisicità senza veli, senza alcun intento se non quello di mostrarsi “a nudo”, nel corpo come nell’anima: “In effetti ricevo spesso delle critiche per questo, ma tutti sanno che io sono storie diverse, mondi diversi, e alla fine mi accettano per quello che sono”. Un maximinimalista, come direi io.

Mi viene offerto anche un calice di UNUM__LUX_IN_TENEBRIS, un Extrait_de_Champagne Limited edition che si ispira ai versi di San Giovanni: “La bellezza non è che il disvelamento di una tenebra caduta e della luce che ne è venuta fuori”.

Dopo questo racconto, spero che si inneschi la curiosità di provare i profumi UNUM che personalmente adoro, unici, fisici e mistici, con una potente storia e un grande sentimento.

La prima linea di profumi creata da Filippo Sorcinelli si chiama UNUM e contiene il capostipite LAVS – incenso degli incensi, creato appunto per profumare le scatole dei paramenti sacri; OPUS 1144 – anno della posa della prima pietra della Basilica di Saint Denis; ROSA NIGRA – parafrasi dell’Assunzione della Vergine al Cielo; Ennui_noir, sul sentimento della noia; Symphonie-Passion – omaggio all’organista Duprè e Io_non_ho_mani_che_mi_accarezzino_il_volto, che celebra il fotografo dei “pretini” Mario Giacomelli.

La linea SAUF è composta da tre fragranze i cui nomi fanno riferimento ai registri dell’organo. Il flacone, di un bianco religioso, prende la forma di un tirante del registro dell’organo con il suo pomello, fedele riproduzione dei tiranti dei registri del Grand Orgue della Cattedrale di Notre-Dame a Parigi.

Per ultima, NEBBIA , comprende tre fragranze: NEBBIA FITTA, NEBBIA DENSA, NEBBIA SPESSA: “una nuova serie di tre fragranze dedicate a questo interessante fenomeno atmosferico che da sempre mi ha affascinato, commosso e accolto. Chi conosce la mia fotografia, tra le altre, comprenderà a pieno questo incontro fatto in assoluta coerenza di pensieri, lungo la linea sottile della vita e del limite“. Filippo Sorcinelli

Filippo mi rivela che a settembre, a Pitti Immagine 2018, saranno presentate tre nuove profumazioni e ho il privilegio di sentirne una: non so ancora come si chiamerà, ma so che ha un sentore metallico ben preciso che non posso svelare e che racconterà una grandissima storia d’amore.

FEU_FERTILE fa parte della linea Home Design, e sono candele per la casa. “La fiamma fertile genera tensione col suo opposto, la tenebra, trasformandosi in simbolo della lotta morale ed esistenziale. La guardiamo fino ad accecare i nostri occhi, quasi ad implorarla di parlare, per quietare le mancanze e scolpire i nostri sogni“. Filippo Sorcinelli.

MAGMA_NUBES_kit_encens_en_pureté è un kit per bruciare incenso: Balsamo Storace [Asia Minore] Benzoino del Siam [Thailandia] e Sangue di Drago [Indonesia] Scultura in biocemento, Materiali per la combustione e nebulizzazione dell’incenso.