E’ sempre emozionante spegnere 50 candeline: Rubinetterie Treemme festeggia cinquant’anni di successi, da piccola officina artigianale senese a marchio riconosciuto nel mondo per qualità, innovazione e design della produzione rigorosamente Made in Italy: è il 1968 quando ad Asciano, nella provincia senese, Renato Michelangioli, Armando Medina e Guido Mencarelli, fondano le “Rubinetterie Toscane 3M”, devenuta poi nel 1989 la attuale “Rubinetterie Treemme”, in una fase di grande internazionalizzazione.

Per festeggiare questa data importante, l’azienda ha riunito un gruppo di giornalisti con cui condividere il saper fare, la tradizione, l’innovazione e la forte e costante volontà di migliorare.

Siamo stati ospiti di Treemme Rubinetterie  per un paio di giorni, durante i quali abbiamo visitato l’azienda di  Asciano in compagnia di Armando Medina e Renato Michelangioli due dei soci fondatori  e Riccardo Michelangioli, figlio di Renato, che ci ha illustrato tutti i passaggi della produzione.

Grazie a una serie di slide, Riccardo ha ripercorso il cammino dell’azienda, che ha sempre puntato su una grande ricerca progettuale e stilistica.  Nel 1980 l’azienda è pioniera del settore, lanciando la moda del colore con la linea Arcobaleno, progettata grazie alla preziosa collaborazione con lo studio Design Calonaci & Gazzei.

Gli  ultimi decenni, con l’ingresso della seconda generazione affiancata da un team di validi professionisti, sono gli anni della ricerca stilistica e dello sviluppo dell’azienda. Si registra una crescita esponenziale soprattutto nell’esportazione consolidando la propria presenza nei paesi europei ed extra europei e conquistandone di nuovi oltre oceano.

L’impegno e l’evoluzione di Rubinetterie Treemme sono attestati da prestigiosi premi internazionali assegnati a numerose serie della produzione per il design, la sostenibilità e la loro innovazione tecnologica: il Compasso d’Oro ADI, il German Design Award, il Reddot Design Award l’ADI Ceramics Design Award, il Grand Design Etico e il Design Plus Award.

All’entrata dello stabilimento, sono in mostra i prototipi in legno delle varie serie, alcune anche non realizzate, che venivano realizzati da Armando Medina: in questo modo era in grado di prototipare la soluzione scelta dal cliente in meno di un’ora! La passione per il suo lavoro si evince anche dalla capacità di riuscire a giocare con un rubinetto: molto divertente il prototipo Uomo e Donna.

Tutte le finiture dei prodotti vengono eseguite a mano, come pure la lucidatura o la spazzolatura. Il testing è molto curato: ogni pezzo subisce numerose prove prima di essere considerato perfetto. La tradizione dell’artigianalità alla base di Treemme Rubinetterie è testimoniata dal fatto che, accanto ai nuovi robot, ancora oggi vengono utilizzati i macchinari manuali del 1968.

L’azienda è in grado di fornire anche ordini minimi, in quanto ogni rubinetto è montato e rifinito completamente a mano in apposite postazioni di lavoro. Lo spessore del catalogo cartaceo rivela l’enorme numero di prodotti e componenti alloggiate nel magazzino.

Dopo 50 anni di attività, Rubinetterie Treemme continua, infatti, a presentare prodotti innovativi e di grande qualità, sempre attenta alle necessità di un mercato in perenne cambiamento. Le continue migliorie avvengono a livello strutturale, con la recente introduzione di nuovi impianti di verniciatura e galvanica e il rinnovamento dell’intero comparto produttivo nella sede di Asciano. Nel 2018, con l’introduzione della finitura PVD applicata alle linee in acciaio, azienda dimostra l’impegno nei confronti dell’ambiente e l’attenzione al tema dell’ecosostenibilità: questo tipo di lavorazione applicata sull’acciaio, materiale riciclabile per natura, non produce elementi inquinanti e non avendo scarti chimici risulta così un processo a zero impatto ambientale. Il PVD inoltre assicura un’elevata qualità del prodotto, una massima resa dei colori con la possibilità di ampliarne la gamma e una maggior resistenza alle abrasioni e all’usura quotidiana.

Per celebrare il cinquantesimo anniversario, Rubinetterie Treemme presenta 36mm un nuovissimo progetto disegnato da Giampiero Castagnoli, caratterizzata da forme essenziali ed eleganti. Fonte d’ispirazione è la linea 5mm, il prodotto più iconico dell’azienda e vincitore di numerosi premi. La bocca e la leva del nuovo miscelatore ne riprendono il design minimale, mentre il corpo cilindrico “senza taglio” lo differenzia nel nuovo design. Interamente realizzato in acciaio inox 316 è disponibile in diverse finiture.

Per l’edizione 2018 del Salone Internazionale del Bagno è stata presentata una novità esclusiva per il settore della rubinetteria: l’introduzione della finitura PVD applicata alle linee in acciaio come la serie 40mm in tre inedite versioni: Oro Giallo, Oro Rosa e Canna di Fucile. Studiata dall’ufficio tecnico interno all’azienda, la serie è realizzata in acciaio con una struttura che misura appunto 40 mm di diametro.

22mm è una linea di grande successo per l’azienda, negli anni si è aggiudicata premi come l’ADI Ceramics Design Award e l’Iconic Awards: Interior Innovation. La particolarità di questa collezione consiste in una nuova tecnologia di miniaturizzazione delle parti tecniche: 22 mm infatti è il diametro per tutte le parti del rubinetto, dall’erogatore ai suoi comandi. Questo diametro garantisce una grande leggerezza estetica, una pulizia di segno e un’elevata flessibilità di inserimento all’interno di tipologie di lavabi molto diversi tra loro. Per la massima affidabilità tecnica ed ecologica la collezione 22mm è stata realizzata in acciaio inox Aisi 316L. I comandi sono realizzati in una speciale lavorazione per aumentare il livello di presa.

Il grande successo di Treemme Rubinetterie è il modello 5MM, che negli ultimi anni ha ottenuto grandi riconoscimenti come il Compasso D’Oro ADI nel 2016, il Design Plus nel 2013, il German Design Award, l’ADI design Award, l’ADI Index, il Gran Design Etico e il Red Dot Design Award nel 2014.  Progettato da Ing.Castagnoli – Emanuel Gargano – Marco Fagioli, deve il suo nome allo spessore costante (5mm) in cui avviene, oltre alla fuoriuscita dell’acqua dalla bocca, anche il passaggio interno con tutte le sue dinamiche di miscelazione. Questo brevetto permette il passaggio dell’acqua in cinque millimetri anche nella versione da piano. L’utilizzo di un unico spessore per tutti i componenti del rubinetto, per le leve di comando e anche per le applicazioni della serie rendono il design di 5mm leggero ed elegante, legato all’ecosostenibilità e al risparmio idrico da parte dell’azienda.