I 10 anni di attività di Mosaico+ sono il punto di partenza per un nuovo linguaggio di texture particolari e superfici esclusive e raffinate, fornendo ad  architetti e interior designer un nuovo strumento di progettazione: un punto di traguardo e una nuova partenza allo stesso tempo.

Nasce così una nuova Mosaico+ con un nuovo logo, una nuova strategia, un nuovo management, ma soprattutto attraverso un nuovo modo di intendere il concetto stesso di rivestimento. Esclusività, qualità ed eccellenza sono le basi di partenza per riprogettare l’idea stessa di mosaico in un modo contemporaneo .
Un brand che garantisce un prodotto in grado di interpretare le esigenze del progettista, di assecondarne le specificità, di esaltare l’essenza dei materiali, ma anche di valorizzare accostamenti inediti, integrazioni armoniose, sovrapposizioni dinamiche.

Al prossimo Cersaie di Bologna saranno presentate le collezioni della nuova Mosaico+ dove colore e matericità saranno protagoniste, descrivendo il nuovo approccio dell’azienda. Sono previste 10 campionature cromatiche nelle quali è la materia stessa e le sue infinite vibrazioni di luce a svolgere il ruolo decorativo. Questo nuovo concept progettuale è al centro della collezione Jointed. La personalizzazione del prodotto e il taylor made delle soluzioni sono caratteristiche costitutive della nuova Mosaico+.

Il mosaico Jointed è realizzato in vetro cattedrale artistico, un materiale che si caratterizza per la sua brillantezza e luminosità, più sottile rispetto ad altri tipi di vetro . Il vetro artistico può essere colorato con tinte piene e piatte o avere una superficie stonalizzata e venata. una proposta che supera la modularità della tessera e la sua ripetitività sulla superficie grazie alla possibilità di sezionare ogni singolo elemento in 5 modi diversi.

In Jointed la tessera di 5×5 cm viene infatti incisa con un segno grafico, che permette di definire 5 diverse tipologie di decoro. La composizione casuale di ognuna delle tessere sezionate, trasforma il gesto semplice in una superficie complessa, che varia al variare della posa dei fogli, che può essere realizzata con uno schema ripetuto oppure secondo una disposizione casuale. La personalizzazione continua con la possibilità di utilizzare uno stucco tono su tono oppure uno stucco a contrasto per esaltare le vibrazioni della materia.