In occasione del Salone e Fuorisalone di Milano, dal 9 al 14 aprile, Filippo Sorcinelli partecipa per la prima volta alla Design Week con una sua collezione di oggetti, Crisalid Aurea, e di fragranze per la casa, I remember when in Mondolfo…

All’interno del palinsesto eventi del Fuorisalone, Filippo Sorcinelli svela al pubblico una collezione di Home Design interamente ispirata al suo celebre Atelier, all’infanzia trascorsa nella sua città natale: Mondolfo, uno dei Borghi più belli d’Italia e alla sua incessabile ricerca materica. E ha scelto lo STRAFhotel, progettato da Vincenzo de Cotiis, come luogo coerente al suo pensiero e al suo vissuto personale ed artistico.

CRISALID AUREA, “crisalide aurea”: oggetti tessuti in materia nera declinata in tecniche inconsuete ed esclusive unite al sapiente ricamo geometrico in fili d’oro e pietre dure autentiche. E’ la prima collezione not-design di Filippo Sorcinelli. Binomio di eccellenze che unisce antico e moderno.

Sculture vere e proprie, altamente collezionabili, le cui forme “canoniche” vengono sottoposte a violenti cambiamenti, quasi come il processo della metamorfosi di una crisalide. Stratificazione di materiali di varie provenienze, che prolungano la vita di queste opere, poiché reagiscono e cambiano nel tempo con le loro contraddizioni e la loro cultura. Un viaggio nella materia che cattura, colpisce e provoca emozioni.

I remember when in Mondolfo… è una collezione di cinque fragranze che descrivono attimi vissuti dell’adolescenza di Filippo nella sua Mondolfo, nelle Marche. Cinque candele/scultura in ceramica materica affumicata, e cinque importanti diffusori per l’ambiente che raccontano, commuovono i sensi con la loro immediatezza e scaldano l’animo.

Santa Giustina, la chiesa divenuta motore ed alimento di tutte le esperienze artistiche di Filippo.

Fico e Ferro, albero di casa dai rami legati dal fil di ferro, dove Filippo saliva a giocare aiutato dal padre.

Pallone con Bracciale, sport storico dagli odori di cuoio e legno tra i più antichi d’Italia e ancora oggi praticato a Mondolfo.

Maria Luisa, donna mite e silenziosa, dalla passione del ricamo sul lino e del profumo del mughetto, che ha caldeggiato gli studi artistici di Filippo.

Arancia e Camino, gesto consueto e semplice che profuma le mani di agrumi affumicati.

La hall dello STRAFhotel, in via San Raffaele 3, sarà la cornice ed entrerà in comunicazione con le installazioni materiche e sensoriali appositamente studiate e create da Filippo Sorcinelli, che da sempre fa coincidere il proprio lavoro con l’Arte. Tre saranno i punti dell’hotel che compongono il viaggio dei manufatti realizzati e fusi con proiezioni video al limite della vertigine emotiva e camere esperienziali sonore dai riflessi specchiati, quasi fosse un concerto di esperienze irrequiete e meravigliose che coinvolgono tutti i sensi.

www.filipposorcinelli.com

Party di inaugurazione su invito martedì 9 aprile dalle ore 19.00 nella hall dello STRAFhotel  con Greta La Medica dj set e Pau Masclans performer.

STRAFhotel&bar | a Member of Design Hotels™

via San Raffaele 3, 20121 Milano Italy

www.straf.it