LG SIGNATURE ha partecipato al London Design Festival, evento internazionale dove si è espresso il perfetto rapporto tra design e tecnologia del marchio ultra-premium coreano.

Il London Design Festival è stato titolato da LG SIGNATURE “The Masters’ Talk”: un’esclusiva lezione tenuta da Massimiliano e Doriana Fuksas nella mattina di mercoledì 18 settembre.  I due architetti sono stati poi raggiunti dallo stimato e celebrato orologiaio indipendente, Antoine Preziuso; dal visual artist e fondatore del collettivo londinese United Visual Artists (UVA), Matt Clark; e del capo dell’Home Appliance & Air Solution Design Lab. Chung Wook-jun, per condividere i loro pensieri per un panel talk d’ispirazione. In linea con il tema LG SIGNATURE – Art Inspires Technology, Techonology Completes Art – la discussione ha avuto come focus la forte connessione tra arte e tecnologia, portando ad esempio i capolavori moderni che esemplificano questo rapporto organico, il costante impatto di questi lavori sul design contemporaneo, e le loro implicazioni sui trends futuri.

È assolutamente vero che la tecnologia, specialmente quando raggiunge un certo livello inimitabile, diventa realmente parte della bellezza e del valore. I prodotti LG SIGNATURE, che combinano ed integrano la tecnologia e il design più avanzati, sono di grande bellezza, e la bellezza è promessa di felicità“, ha detto Antoine Preziuso, il produttore di orologi su misura, molto apprezzato per il suo rivoluzionario tourbillon triplo, che mantiene a meno di un secondo la precisione dell’orologio. La leggendaria serie dell’orologiaio che incorpora frammenti di meteorite serve come argomento convincente a sostegno della sua posizione.

Il team dello Studio Fuksas, che ha collaborato con LG SIGNATURE ha sottolineato la sua fiducia nel valore di un’architettura che unisce bellezza e tecnologia avanzata. “I veri capolavori riguardano la perfetta armonia tra la bellezza che si vuole creare e la tecnologia che è stata accuratamente misurata per catturare quel preciso momento d’arte, dando alla gente uno sguardo su qualcosa che è davvero fantastico, migliore di quanto abbiano mai immaginato“.

Il visual artist Matt Clark ha espresso l’importanza dell’essenza e di come arte e tecnologia si intersecheranno in futuro: “Proprio come il televisore OLED di LG SIGNATURE può essere utilizzato come una sorta di tela che emette luce, l’arte e la tecnologia continueranno a lavorare insieme, aprendo una nuova area di potenziale. Sebbene la tecnologia cambi costantemente, la cosa più importante è il concetto, l’essenza che deve essere comunicata“.

Chung Wook-jun, capo dell’Home Appliance & Air Solution Design Lab., ha poi offerto il suo prezioso contributo alla discussione dal punto di vista del design industriale. Riguardo all’opportunità di condividere la ribalta con noti luminari nei rispettivi campi, Chung ha dichiarato: “Puntiamo istintivamente alla migliore combinazione di funzionalità ed estetica, creando prodotti innovativi che consentano agli utenti di godere di nuovi modi di vivere – soluzioni come il nostro frigorifero a controllo vocale e la TV arrotolabile, che ha uno schermo che letteralmente si arrotola e si srotola. Sono molto ottimista sul fatto che il valore ultimo creato dalla fusione di arte e tecnologia cambierà in meglio il mondo e gli spazi in cui viviamo“.

Il panel talk e l’allestimento di LG SIGNATURE per il London Design Festival è stato progettato in collaborazione con Wallpaper*.

www.lg.com

www.LGSIGNATURE.com